Daniel Quinn
La nave che affonda


Traduzione di Dr-Jackal (nrt_ita@libero.it)
Originale tratto da: www.ishmael.org
Le altre opere di Daniel Quinn sono disponibili in italiano nel sito:
NuovaRivoluzioneTribale.uphero.com

Leggi su SlideShare
Scarica in: PDF, DOC
EPUB, LIT, MOBI, FB2


La nave stava affondando rapidamente. Il capitano disse ai passeggeri e all'equipaggio: “Dobbiamo mettere subito in acqua le scialuppe.”

Ma l'equipaggio disse: “Prima dobbiamo sconfiggere l'oppressione capitalista della classe lavoratrice. Poi potremo occuparci delle scialuppe.”

Allora le donne dissero: “Prima vogliamo gli stessi diritti degli uomini. Le scialuppe di salvataggio possono aspettare.”

Le minoranze etniche dissero: “Prima dobbiamo eliminare la discriminazione razziale. Poi distribuiremo equamente i posti nelle scialuppe.”

Il capitano replicò: “Sono tutte questioni importanti, ma non avrà alcun senso risolverle se non sopravviviamo. Dobbiamo mettere in acqua le scialuppe immediatamente!”

Ma i religiosi dissero: “Prima dobbiamo riportare la preghiera nelle aule scolastiche. Questo è più importante delle scialuppe.”

Allora gli antiabortisti: “Prima di tutto dobbiamo rendere illegale l'aborto. I feti hanno tanto diritto di salire su quelle scialuppe quanto chiunque altro.”

Quelli a favore della libertà di scelta dissero: “Prima riconoscete il nostro diritto di abortire, poi vi aiuteremo con le scialuppe.”

I socialisti dissero: “Prima dobbiamo ridistribuire la ricchezza. Fatto questo, tutti lavoreranno equamente a mettere in acqua le scialuppe.”

Gi attivisti per i diritti degli animali dissero: “No, prima dobbiamo far cessare l'uso di animali nelle sperimentazioni mediche. Non possiamo mettere questa faccenda in secondo piano rispetto alle scialuppe.”

E alla fine la nave affondò e tutti annegarono, perché nemmeno una scialuppa era stata messa in acqua. L'ultimo pensiero di molti di loro fu: “Non mi sarei mai immaginato che risolvere quei problemi avrebbe richiesto tanto tempo, o che la nave sarebbe affondata così improvvisamente...”


(Scarica in: PDF, DOCEPUB, LIT, MOBI, FB2)



<--- Torna alla lista di parabole
HOME PAGE