F.A.Q.
Domande frequenti sulle idee di Daniel Quinn

LEGGI TUTTE LE FAQ IN UN'UNICA PAGINA
 
TORNA ALL'ELENCO DELLE FAQ

 

HOMEPAGE  |  FORUM  |  CONTATTAMI



FAQ sul tribalismo e sulla Nuova Rivoluzione Tribale n° 15:
Capisco la gravità del problema ecologico e la necessità di abbandonare il nostro devastante stile di vita Prendi, ma non riesco proprio a trovare attraente l'idea di rinunciare a tutti i vantaggi e i comfort del nostro stile di vita e di vivere in modo più primitivo...

Fortunatamente, abbandonare il nostro stile di vita Prendi significherebbe OTTENERE delle cose (cose a noi essenziali), non rinunciarvi. Nello scambio tra ricchezza Prendi e ricchezza Lascia, ci guadagneremmo.

Da "My Ishmael", pagine 129-133 (leggibile anche online):

- "Madre Cultura dice: 'Certo, potete salvare il mondo, ma odierete davvero farlo. Sarà davvero doloroso'.”
- “Perché doloroso?”
- “A causa di tutte le cose a cui dovremo rinunciare. Ma come ho detto, potrebbe essere la semplice verità.”
- “No, non è la semplice verità, Julie. E' la semplice bugia di Madre Cultura. Per quanto Madre Cultura sia una metafora, a volte si comporta davvero come una persona. Perché credi che direbbe questa particolare bugia?”
- “Vuole dissuaderci dal cambiare, immagino.”
- “Naturalmente. La sua intera funzione è proprio quella di preservare lo status quo. Questa non è una caratteristica peculiare della vostra Madre Cultura. In ogni cultura, la funzione di Madre Cultura è di mantenere lo status quo. Non intendo affatto suggerire che questa sia sempre un'attività malvagia.”
- “Lo capisco.”
- “Madre Cultura vuole fermarvi in partenza convincendovi che per voi ogni cambiamento sarebbe sicuramente in peggio. E perché per voi ogni cambiamento sarebbe in peggio, Julie?”
- “Non capisco perché enfatizzi il 'per voi'.”
- “Be', pensa ai Boscimani africani anziché a voi. Anche per loro ogni cambiamento sarebbe un cambiamento in peggio?”
- “Oh. Capisco cosa intendi. La risposta è no, naturalmente. Per i Boscimani ogni cambiamento sarebbe un cambiamento in meglio, secondo Madre Cultura.”
- “Perché?”
- “Perché quello che hanno è privo di valore. Quindi ogni cambiamento sarebbe un miglioramento.”
- “Esattamente. E perché invece per voi ogni cambiamento sarebbe sicuramente un peggioramento?”
- “Perché quello che abbiamo noi è la perfezione. Non può semplicemente migliorare oltre, quindi ogni cambiamento non potrebbe essere che un peggioramento. E' giusto?”
- “Molto giusto, Julie. Sono rimasto sorpreso da quanti di voi sembrino davvero credere che ciò che avete sia la perfezione. Mi ci è voluto un po' per capire che questo dipende dalla distorta comprensione che avete della storia umana e dell'evoluzione. Molti di voi pensano, consapevolmente o meno, che l'evoluzione sia un processo di inesorabile miglioramento. Pensate che gli umani abbiano cominciato come creature miserabili e che, sotto l'influenza dell'evoluzione, siano gradualmente migliorati sempre di più, sempre di più, sempre di più, sempre di più, sempre di più, finché un giorno sono diventati voi, completi di frigoriferi, forni a microonde, condizionatori, furgoni e televisori satellitari con seicento canali. Per questo, rinunciare a qualunque cosa sarebbe necessariamente un passo indietro nello sviluppo umano. Quindi Madre Cultura presenta la questione in questo modo: 'Salvare il mondo significa rinunciare a delle cose, e questo significa tornare a essere miserabili. Quindi...”
- “Quindi scordatevi di rinunciare a delle cose.”
- “E più importante: scordatevi di salvare il mondo.”
- “E che cosa stai dicendo tu?”
- “Anch'io dico 'scordatevi di rinunciare a delle cose'. Non dovreste pensare a voi stessi come a persone ricche che devono rinunciare ad alcune delle loro ricchezze. Dovreste pensare a voi stessi come a persone in un bisogno disperato. Capisci il significato basilare della parola benessere (wealth), Julie?”
- “Non ne sono sicura.”
- “Da quale parola deriva caldo?”
- “Calore, ovviamente.”
- “Quindi, tira a indovinare. Da che parola deriva benessere?”
- “Bene?”
- “Naturalmente. Nel suo significato fondamentale, benessere non è sinonimo di denaro, ma di stare bene. Per quanto riguarda i prodotti, siete di certo favolosamente ricchi, ma per quanto riguarda il benessere umano, siete poveri in modo patetico. In quell'aspetto siete i più miserabili del pianeta. E questo è il motivo per cui non dovreste concentrarvi sul rinunciare a delle cose. Come potrebbero le più miserabili creature sul pianeta avere qualcosa a cui rinunciare? E' impossibile. Al contrario, dovete concentrarvi sull'ottenere delle cose – ma non altri tostapane, Julie. Non altre radio. Non altri televisori. Non altri telefoni. Non altri lettori CD. Non altri giocattoli. Dovete concentrarvi sull'ottenere le cose di cui avete disperatamente bisogno in quanto esseri umani. Al momento, avete rinunciato a tutte queste cose, avete deciso che non possono essere ottenute. Ma il mio compito, Julie, è di mostrarti che non è così. Non dovete rinunciare alle cose di cui avete bisogno come esseri umani. Sono alla vostra portata – se sapete dove cercarle. Se sapete come cercarle. E questo è ciò che sei venuta per imparare.”
- “Ma come possiamo farlo, Ishmael?”
- “Dovete diventare più esigenti per voi stessi, Julie – non meno. Qui è dove mi dissocio dai vostri religiosi, che tendono a spingervi a essere coraggiosi e sopportare ogni sofferenza e ad aspettarvi poco dalla vita – e ad aspettarvi qualcosa di meglio solo nella prossima vita. Dovete esigere per voi stessi la ricchezza che i popoli aborigeni in tutto il mondo sono disposti a morire per difendere. Avete bisogno di esigere per voi stessi la ricchezza che gli umani hanno avuto fin dall'inizio, che hanno dato per scontata per centinaia di migliaia di anni. Dovete esigere per voi stessi la ricchezza che avete gettato via per rendervi i dominatori del mondo. Ma non potete chiederla ai vostri leader. Non la possiedono. Non possono darvela. Ecco in cosa dovete differenziarvi dai rivoluzionari del passato, che volevano semplicemente altri individui al potere. Non potete risolvere i vostri problemi mettendo nuove persone al potere.”
- “Già, ma a chi dobbiamo chiederla se non ai nostri leader?”
- “Chiedetela a voi stessi, Julie. La ricchezza tribale è l'energia che i membri della tribù si scambiano tra di loro per mantenere viva la tribù. Questa energia è inesauribile, una risorsa completamente rinnovabile.”

[...]

- “Ci sono solo due modi di salvare il mondo. Uno è di distruggervi immediatamente – senza aspettare che rendiate il mondo inabitabile per voi stessi. Non conosco alcun modo di fare una cosa simile, Julie. E tu?”
- “No.”
- “L'unico altro modo di salvare il mondo è di salvare voi. E' di mostrarvi come ottenere le cose di cui avete disperatamente bisogno – anziché distruggere il mondo.”
- “Oh”, dissi io.
- “E' mia bizzarra convinzione, Julie, che la gente della vostra cultura stia distruggendo il mondo non perché è malvagia o stupida, come insegna Madre Cultura, ma perché sono terribilmente, terribilmente deprivati – di cose che gli esseri umani devono assolutamente avere, di cui semplicemente non possono fare a meno anno dopo anno e generazione dopo generazione. E' mia bizzarra convinzione che, se dovessero scegliere tra distruggere il mondo e avere le cose che vogliono sinceramente e profondamente, sceglierebbero quest'ultima opzione. Ma prima di poter fare questa scelta, devono vederla.”

(Oltre alla ricchezza Lascia, guadagneremmo anche la possibilità di continuare a esistere indefinitamente su questo pianeta, anziché estinguerci in un apocalittico collasso ecologico.)



<--- FAQ precedente Torna all'elenco FAQ successiva --->