F.A.Q.
Domande frequenti sulle idee di Daniel Quinn

LEGGI TUTTE LE FAQ IN UN'UNICA PAGINA
 
TORNA ALL'ELENCO DELLE FAQ

 

HOMEPAGE  |  FORUM  |  CONTATTAMI



FAQ generica n° 8:
Quinn afferma che non esista un unico modo giusto di vivere per le persone. Questo significa forse che secondo lui non esistono nemmeno modi sbagliati di vivere? Il nazismo, per esempio, non era sbagliato?

Quinn non è interessato a giudicare quali modi di vivere sono giusti e quali sbagliati, perché, come ripete spesso, per lui questi termini sono privi di senso. Gli interessa solo giudicare l'efficacia dei vari stili di vita, nient'altro. (Fonte)

Inoltre, per "modo di vivere" o "stile di vita" in questa sede si intende "modo di soddisfare i bisogni (cibo, acqua, riparo) e di gestire i problemi di una comunità", non "modo di trattare i nostri simili", "visione etica del mondo", "condotta politica" o altro.


<--- FAQ precedente Torna all'elenco FAQ successiva --->